organizzazione domestica

Cura dei divani in pelle

Buongiorno a tutti,oggi vi parlero`di come pulisco e nutro i divani in pelle.

La bellezza del divano in pelle e`che a differenza di quello in tessuto la manutenzione e`meno laboriosa.

Non bisogna sfoderarlo,rifoderarlo e se si macchia basta una spugnetta.

Se si hanno animali domestici non si attaccano i peli e di conseguenza non si viene matti a tiglierli.

Come lo pulisco

Prendo una piccola bacinella la riempio di acqua e aggiungo un po’ di bagnoschiuma profumato.

Immergo un panno spugna tipo ballerina e lo passo su tutta la superficie.

Come lo nutro

Quando si e`asciugato prendo una crema corpo economica e la distribuisco per bene.

Il divano risulta cosi`lucido e nutrito.

Il risultato e`un divano profumato e come nuovo.

Baci e al prossimo post.

come cucire una tenda

Ricicliamo

Buongiorno a tutti,oggi parliamo di riciclo e di come si cuce una tenda di poche pretese.

Quando ci siamo trasferiti abbiamo fatto parecchi lavori di ristrutturazione,poi un po’per volta l’abbiamo decorata.

Una volta pero`sistemato il piu`grosso,alcune cose meno urgenti e meno evidenti sono rimaste da fare, tra cui le tende della terza cameretta.

Siccome e`una camera che non viene molto utilizzata non volevo spendere ulteriore denaro,cosi`ho deciso di riadattare una bellissima tenda che avevo nell’altra casa.

Cosi`di una tenda grande e lunga ne ho fatto due piu` piccole.

Per prima cosa ho preso la misura della finestra,lunghezza e larghezza.

Successivamente ho preso la mia tenda e l’ho tagliata larga il doppio della finestra per dargli l’arricciatura e lunga in base hai ricami che volevo recuperare partendo dal fondo gia`pronto.

Ho risvoltato i bordi laterali e li ho cuciti.

Ho stirato il bordo superiore calcolando circa due centimetri di tenda al di sopra della fettuccia e il resto alto come la striscia in modo che rimanga nascosto sotto.

Ho impunturato la fettuccia e creato poi l’arricciatura.

Ho attaccato i paletti alla finestra,montato la tenda e creato un arricciatura con la calamita.

Come potete vedere il risultato e`piu`che rispettabile nonostante non sia un’esperta in tende.

Questo per dirvi che in un pomeriggio si possono fare tante cose.

Questa mi ha dato molta soddisfazione e inoltre ho risparmiato parecchi soldini.

Se vi sono stata utile fatemelo sapere!

Baci e al prossimo post.

tempo libero

Il fresco in estate

Buongiorno a tutti,oggi sono carica di energie perche`ieri ho passato una bellissima giornata in montagna,per la precisione a Baselga di pine`.

E`un posto incantevole situato in Trentino,con tre laghetti attrezzati per campeggiare o trascorrere una giornata di relax.

Il paese,tipico di montagna,ha tutto quel che serve,ieri abbiamo trovato anche un piccolo mercatino di prodotti tipici.

Eravamo in compagnia di amici che non erano mai stati,quindi,appena arrivati ci siamo fermati al primo lago attaccato al centro del paese.

Abbiamo fatto una passeggiata,i bambini hanno lanciato il pane alle anatre e giocato al parco giochi immersi nella natura.

Poi ci siamo avviati a pranzare.

Volevamo andare alla Malga Stramaiolo a Bedollo posto molto bello,ma siccome avevano solo il piatto unico,abbiamo preferito andare in un altro posto.

Cosi`sempre verso Bedollo ci siamo fermati all’http://hotelbrusago.com cosi` i bambini sono riusciti a mangiare una pastasciutta.

Nel pomeriggio invece ci siamo fermati al secondo lago,dove c’e`anche un campeggio e altri giochi per i bambini.

Inoltre facendo due passi lungo la riva del lago,si trova una spiaggetta dove possono stare anche i cani.

In conclusione se avete l’occasione andate a fare un giro in questa bellissima localita`.

Baci e al prossimo post!

strategie guadagna tempo

Cos’è la slow cooker

Buongiorno a tutti,un po’ di tempo fa’ bazzicando su you tube,ho visto dei video che parlavano di cucinare con questa strana pentola.

E` molto usata in America,funziona elettricamente ma consuma pochissimo.

E`l’ideale per cucinare piatti a cottura lenta come minestre,brasati,e mille altre cose.

E`un jolly in cucina perche`ha la caratteristica di cuocere in tempi molto lunghi le pietanze (dalle 4 alle 8 ore)senza bisogno di mescolare e senza il rischio di bruciarle.

Inoltre puoi preparare tutto la sera,accenderla al mattino e trovare il pranzo pronto e caldo al ritorno dal lavoro.

Inoltre questo tipo di cottura e`una delle piu`salutari perche’ mantenendo una cottura lenta e costante i cibi non sviluppano tossine di nessun tipo.

Non necessita dell’aggiunta di chissa`quanti grassi.

Le pietanze risultano saporite e molto tenere.

Su google o you tube trovate numerose ricette ad es.:http://l’angolodelfocolare.blogspot.com ne spiega molte.

Ci sono vari modelli,su Amazon ne trovate di tutti i prezzi.

E voi la conoscete?

Baci e al prossimo post.

organizzazione domestica

Spray mop e marmo

Buongiorno a tutti,oggi vi racconto come pulisco i pavimenti in marmo.

Conoscerete tutti ormai lo spray mop ,se non lo conoscete si tratta di un vero e proprio mop con un serbatoio nel quale potete mettere il detersivo che piu`vi piace diluito in acqua.

Nell’estremita`superiore c’e`una pinza o impugnatura che premendola spruzza il prodotto.

Premetto che col mio pavimento e`stata un’odissea,perche’ quando ci siamo trasferiti era veramente messo maluccio,casa vecchia,non curata,chiusa da molto tempo e in piu`abbiamo fatto un sacco di lavori che hanno contribuito a peggiorarlo.

Dopo anni e anni di incerature,lucidatrice e nervoso, diventi schiavo della cera,che appena lucidata e`bellissima ma al primo passo stampi e strisci a go go.

Figurati con un cane e un bimbo piccolo per casa o mollavo o mi esaurivo.

Cosi`ho iniziato a usarla pochissimo e a sostituirla col lavaincera diluito in acqua alternato con acqua e alcool denaturato.

L’alcool mi ha aiutato a sgrassare il pavimento e il lavaincera a lucidarlo senza bisogno della lucidatrice.

Comunque tornando a noi ora alterno due metodi.

Per la pulizia approfondita una volta a settimana uso secchio e straccio in microfibra con acqua,alcool e cera autolucidante.

Durante la settimana invece alterno spray mop con serbatoio lavaincera+acqua o serbatoio con acqua+alcool.

Quando sono proprio di fretta uso lo spraymop anche per la pulizia approfondita.

Ho comprato molti panni di ricambio e per far le cose fatte bene lo sistituisco per ogni stanza.

Comunque se avete occasione e`un ottimo acquisto.

Se volete capire meglio di che si tratta trovate molti video anche su you tube.

Baci e al prossimo post.

psicologia infantile

Non cedere subito

Buongiorno a tutti,oggi parliamo di nuovo dei bambini e delle loro mille sfacettature.

Nel mese di maggio ho iscritto il mio bambino in piscina,perche`volevo che prendesse un po’ piu`di confidenza con l’acqua.

Tutto e`filato liscio e direi sopra ogni aspettativa fino alla terza lezione,lui era felicissimo e non vedeva l’ora di tornare.

Premetto che l’insegnante fisso del suo corso e`stato assente causa intervento chirurgico,quindi ogni lezione ha avuto un sostituto diverso.

Durante la terza lezione dev’essere successo qualcosa perche`e`arrivato da me brontolando che quella maestra non e`brava…

In macchina ho provato ad indagare,ma l’unica cosa che mi ha detto e `che ha bevuto…

Tutto e`finito li finche`ieri inizia gia`dalla mattina a dirmi che non ha voglia di andare in piscina.

Si era alzato un po’ rovescio causa domenica molto intensa,percui non gli ho dato peso.

Quando al pomeriggio sono andata a prenderlo all’asilo col borsone gia`in macchina,la prima cosa che mi dice e`…

Mamma,oggi voglio stare tranquillo non voglio andare in piscina.

E mo’…?

Sicuramente anche la stanchezza ha giocato il suo ruolo,ma lui l’ultima volta non si e`divertito.

Cosa faccio,cosa non faccio,mi spiaceva che interrompesse il ciclo proprio ora che e`solo all’inizio,allo stesso tempo non volevo forzarlo a fare una cosa che non gli andava.

Allora come al solito ho giocato d’astuzia

Gli ho detto che dovevamo andare lo stesso per avvisare la signorina , e che se magari avesse cambiato idea poteva entrare in acqua altrimenti saremmo tornati indietro senza problemi.

Ovviamente aveva fiutato l’imbroglio,ma dopo il mio solenne giuramento mi ha dato l’ok.

Quando siamo arrivati l’ho portato negli spogliatoi e l’ho preparato col costumino perche`effettivamente per parlare con la signorina bisognava raggiungere le vasche.

Dopo aver fatto presente il problema mi hanno aiutato anche loro incentivandolo.

Inoltre e`tornato anche il maestro fisso,un ragazzo giovane e dai modi gentili,quindi dal voler bagnare solo i piedi,e`stato il primo ad entrare in acqua e l’ultimo ad uscire.

Conclusione

Io conosco mio figlio,so che adora l’acqua,ha solo paura a mettere la testa sotto e con i giusti modi imparera`presto.

Percio`se capita anche a voi,mai obbligarli,ma accompagnarli psicologicamente alla scelta giusta.

Baci e al prossimo post.