cambio stagione rimedi

Cambio di stagione e depressione:come affrontarli

yellow flowers on brown tree branch
Photo by Hedy Balk on Pexels.com

Riguardo al cambio stagione , un pò di tempo fa ho parlato in un articolo della RHODIOLA ROSEA un ottimo rimedio naturale contro lo stress e il nervosismo.

Alcuni di voi nei commenti mi chiedevano di approfondire l’argomento , così eccomi qua a farvi una panoramica più ampia dei vari alimenti e consigli per superarlo.

Lo sapevate che prima di ricorrere a sostanze chimiche esistono un’infinità di soluzioni allo stress fisiologico che deriva dal cambiamento climatico?

Anche in altre situazioni di stress e depressione consiglio di provare prima le soluzioni che ci offre la natura.

Scopriamo cos’è la serotonina e a cosa serve

La serotonina non è altro che il neurotrasmettitore responsabile del tono dell’umore. 

La serotonina ha varie funzioni , sia fisiche che psicologiche ed è chiamata l’ormone del benessere e della felicità.

Presente in varie aree del sistema nervoso centrale, è una sostanza sedativa che mostra una relazione diretta con i livelli dell’umore e con altre funzioni dell’organismo.

E’ essenziale per la salute delle ossa, regola l’appetito e il ritmo sonno-veglia.

La serotonina è prodotta prevalentemente dall’intestino, nel quale è presente una grande quantità di cellule che la producono.

Livelli di serotonina superiori alla norma possono provocare diarrea mentre livelli inferiori stitichezza.

Ecco perchè può esserci una relazione fra i periodi di stress in cui siamo particolarmente tesi e la difficoltà di andare in bagno regolarmente.

Inoltre è molto importante per il benessere dei neuroni , è stato dimostrato che scompensi di serotonina predispongano a malattie della memoria come l’Alzheimer e altre demenze.

Persino l’autismo , complessa patologia dello sviluppo neurologico , sembra collegato ai livelli di serotonina.

Sapevate tutte queste cose?

Alimenti contro la depressione da cambio stagione

Credo che tutti sappiamo che il nostro stato di salute dipende molto dalla nostra alimentazione e dal nostro stile di vita.

Infatti spesso sentiamo dire la frase “Noi siamo ciò che mangiamo”.

Quindi , quali sono gli alimenti migliori contro la depressione?

 Gli alimenti antidepressivi sono quelli ricchi di sostanze attive in grado di stimolare meccanismi positivi per l’umore.

Fra queste troviamo gli omega 3, alcune categorie di vitamine e triptofano, un amminoacido essenziale per la serotonina, il neurotrasmettitore responsabile del tono dell’umore. 

Cibi si:

LO ZAFFERANO : questra spezia contiene alcune sostanze antidepressive , non a caso l’estratto di zafferano viene usato in fitoterapia per il trattamento della depressione lieve.

LEGUMI E CEREALI INTEGRALI : i legumi contengono un’elevata quantità di triptofano , in particolare fagioli , lenticchie e ceci ; i cereali integrali invece sono ricchi di vitamine appartenenti al gruppo B e di altri oligoelementi che stimolano la produzione di serotonina.

IL LATTE : è ricco di triptofano , di potassio e di calcio alleati del sistema nervoso ; non c’è niente di meglio di una bella tazza di latte caldo la sera per rilassarsi e conciliare il sonno.

PESCE AZZURRO , salmone , merluzzo e sgombro : le proprietà antidepressive sono riconducibili all’alta concentrazione di omega-3 e a una discreta quantità di triptofano ; inoltre contengono anche la vitamina B6 e la vitamina D anch’esse alleate del buonumore.

BROCCOLI E SPINACI : questi ortaggi sono un’ottima fonte di omega-3 e di acido folico (vitamina B9).

LE UOVA : la carenza di questo alimento può indurre ad un malessere emotivo , consumarlo nella giusta proporzione fornisce vitamina D , vitamina B12 , fosforo , zinco e calcio.

FRUTTA SECCA : arachidi , mandorle , noci e pistacchi contengono omega-3 , triptofano , magnesio e tiamina , tutte sostanze che aiutano a migliorare l’umore.

CIOCCOLATO : il cacao contiene noradrenalina e dopamina insieme al triptofano , fibre ,minerali e teobromina (sostanza che stimola il rilascio di endorfine).

Cibi no:

Sarebbe consigliabile evitare i cereali raffinati come pasta e pane bianco , riso , dolci etc etc.

Anche il cibo ” spazzatura “ e gli snack industriali sono assolutamente da abolire.

Sono sempre da preferire cereali integrali e carboidrati complessi per non entrare in un circolo vizioso che potrebbe nuocere al nostro benessere.

Da consumare con parsimonia anche il caffè , perchè la caffeina agisce da soppressore della serotonina , quindi non abusatene se siete giù di corda perchè l’effetto del caffè è solo temporaneo.

In conclusione , un’alimentazione equilibrata è la miglior soluzione per il benessere psicofisico del nostro organismo.

Praticare attività sportiva

wood road landscape summer
Photo by Mădălina Vlăduță on Pexels.com

Un altro fondamentale ingrediente per la nostra felicità è il movimento.

Rimanere impoltronati davanti al televisore troppo tempo contribuisce ad esaurire i nostri livelli di energia ed a renderci insoddisfatti del modo in cui riempiamo le nostre giornate.

Numerosi studi hanno evidenziato come , fare attività fisica , specialmente in modo ricreativo e non imposto stimoli le molecole del buonumore.

Aggiungerei anche , che se praticata all’aria aperta possa avere dei benefici ancora maggiori , il contatto con la natura e l’ossigenazione data all’esterno sono sicuramente un’ottima terapia alla tristezza.

Non dimentichiamo che la dose più importante di vitamina D viene proprio dall’esposizione al sole.

Praticare la Mindfulness

Caspiterina ! E questa roba cos’è?

Qualcuno appassionato di crescita personale , o discipline orientali ne avrà sicuramente sentito parlare , ma per quelli che non hanno idea di cosa sia , lo spiegherò fra poco.

MINDFULNESS in inglese significa consapevolezza , ma va interpretata in un modo particolare.

La definizione più popolare che potete trovare è questa:

Mindfulness significa prestare particolare attenzione al momento presente , con intenzionalità e senza giudicare.

Questa pratica è strettamente collegata con la MEDITAZIONE , praticata però durante le situazioni e azioni della nostra quotidianità.

In poche parole è volta a vivere appieno le operazioni che svolgiamo quotidianamente , come ad esempio cucinare o lavare i piatti.

Accorgerci del suono della lama che sminuzza la verdura , porre attenzione al profumo degli alimenti , al rumore dell’acqua mentre li risciaquiamo…insomma essere presenti in quel dato momento e risvegliare i nostri sensi.

Non è una tecnica di rilassamento ma è un nuovo modo di arricchimento e di esperienza che ci aiuta ad apprezzare il momento presente e viverlo appieno , senza dare niente per scontato.

L’obbiettivo della Mindfulness è quello di imparare a guardare la realtà nel momento presente com’è,osservando in maniera distaccata i pensieri negativi e vedendoli per ciò che sono,ossia prodotti della propria mente , che , grazie alla giusta pratica , possono essere compresi e controllati , evitando che possano influire negativamente sulla propria vita.

Ecco perchè può rivelarsi utile nelle situazioni di stress e nella gestione di sentimenti negativi in periodi particolarmente delicati.

Per questo motivo viene usato come supporto ai trattamenti medici tradizionali.

Per chi è interessato ad approfondire questo argomento vi lascio il link di riferimento , dove ho estratto il senso di questo pensiero:

https://m.my-personaltrainer.it/benessere/mindfulness.html

Concludendo…

Spero , con questo articolo , di aver fatto una panoramica adeguata sui vari modi di risolvere il malessere stagionale e di aver risposto alle vostre esigenze in merito.

Fatemelo sapere nei commenti e al prossimo post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *