attività coi bambini

Non cedere subito

Buongiorno a tutti,oggi parliamo di nuovo dei bambini e delle loro mille sfacettature.

Nel mese di maggio ho iscritto il mio bambino in piscina,perche`volevo che prendesse un po’ piu`di confidenza con l’acqua.

Tutto e`filato liscio e direi sopra ogni aspettativa fino alla terza lezione,lui era felicissimo e non vedeva l’ora di tornare.

Premetto che l’insegnante fisso del suo corso e`stato assente causa intervento chirurgico,quindi ogni lezione ha avuto un sostituto diverso.

Durante la terza lezione dev’essere successo qualcosa perche`e`arrivato da me brontolando che quella maestra non e`brava…

In macchina ho provato ad indagare,ma l’unica cosa che mi ha detto e `che ha bevuto…

Tutto e`finito li finche`ieri inizia gia`dalla mattina a dirmi che non ha voglia di andare in piscina.

Si era alzato un po’ rovescio causa domenica molto intensa,percui non gli ho dato peso.

Quando al pomeriggio sono andata a prenderlo all’asilo col borsone gia`in macchina,la prima cosa che mi dice e`…

Mamma,oggi voglio stare tranquillo non voglio andare in piscina.

E mo’…?

Sicuramente anche la stanchezza ha giocato il suo ruolo,ma lui l’ultima volta non si e`divertito.

Cosa faccio,cosa non faccio,mi spiaceva che interrompesse il ciclo proprio ora che e`solo all’inizio,allo stesso tempo non volevo forzarlo a fare una cosa che non gli andava.

Allora come al solito ho giocato d’astuzia

Gli ho detto che dovevamo andare lo stesso per avvisare la signorina , e che se magari avesse cambiato idea poteva entrare in acqua altrimenti saremmo tornati indietro senza problemi.

Ovviamente aveva fiutato l’imbroglio,ma dopo il mio solenne giuramento mi ha dato l’ok.

Quando siamo arrivati l’ho portato negli spogliatoi e l’ho preparato col costumino perche`effettivamente per parlare con la signorina bisognava raggiungere le vasche.

Dopo aver fatto presente il problema mi hanno aiutato anche loro incentivandolo.

Inoltre e`tornato anche il maestro fisso,un ragazzo giovane e dai modi gentili,quindi dal voler bagnare solo i piedi,e`stato il primo ad entrare in acqua e l’ultimo ad uscire.

Conclusione

Io conosco mio figlio,so che adora l’acqua,ha solo paura a mettere la testa sotto e con i giusti modi imparera`presto.

Percio`se capita anche a voi,mai obbligarli,ma accompagnarli psicologicamente alla scelta giusta.

Baci e al prossimo post.

Annunci
attività coi bambini

La routine del risveglio

Buongiorno a tutti,oggi volevo parlare di come svegliare i bambini piccoli al mattino,senza fargli venire lune varie che poi diventano mille scuse per non andare all’asilo.

Anche questo secondo me fa parte dell’essere organizzati,perche`se si ha una routine ben chiara di cosa fare,tutto fila liscio e senza intoppi e ci sono meno probabilita`di prendersi in ritardo.

Cosa faccio io

Il mio bambino ha 5 anni,e come quasi tutti i bambini di questa eta`,se bisogna svegliarsi presto fa un po’ di resistenza.

Generalmente,avendo il sonno molto leggero,come sente dei movimenti si sveglia,percio`se e`troppo presto e`abituato che lo tiro su,gli faccio due coccole e si riaddormenta sul divano quei 20/30 minuti nei quali riesco a prepararmi e fare qualche lavoretto.

Quando poi e`ora di chiamarlo la missione e`un po’ piu`ardua.

Credetemi,provando a metterci nei loro panni,non c’e`cosa piu`brutta di qualcuno che continua a scrollarti e dirti…alzati!!!!

Dai,perfavore…muoviti…su che facciamo tardi…!!!

Fino ad innervosirci pure noi e far diventare un momento che dovrebbe essere dolce e positivo,in un trauma e arrabbiatura che diventa il primo scontro/litigio della giornata.

Voi a questo punto come comincereste la giornata?

D’altro canto anche troppa delicatezza non va bene perche`si sentirebbe autorizzato a dormire ancora.

Eh ma allora non va bene niente!

No,ci vuole solo un po’ d’astuzia…

Cosa piace ai bambini?

Giocare!

Allora facciamo si che il risveglio diventi un gioco.

Dev’essere una sottile provocazione sotto forma di divertimento.

Come

Quando era piu`piccolino c’era Mimo (il pelouche di winny de pooh) che si svegliava prima di lui e cercava in tutti i modi di convincere la mamma (io) a dargli la sua colazione…la mamma faceva di tutto per impedirlo,dallo sgridarlo a dargli le sculacciate…fino a dover chiedere il permesso a colui che sta dormendo ,che ormai sentendo tutta la scena era gia`sveglio e pronto ad alzarsi per non perdere la sua colazione.

Ora che e`un po’ piu`grande,la prima cosa che faccio e`mettergli musica che gli piace e che e`solito cantare o ballare,cosi`la mente comincia a ricevere degli stimoli.

Poi siccome non basta,arriva ragnetto(la mia mano),il suo amico che non vede l’ora che si svegli per giocare e che camminando sul suo corpo gli fa il solletico.

Credetemi,si sveglia quasi sempre contento e piu`predisposto a collaborare.

Importante

Qualsiasi cosa vi inventiate fatelo in terza persona,non siete voi che lo stuzzicate ma il personaggio che avete creato.

Ecco questi sono i miei trucchetti e i vostri quali sono?

Baci e al prossimo post.

attività coi bambini

Chi conosce Nosiboo?

Buongiorno a tutti,oggi post dedicato a chi ha bambini piccoli come me.

Noi mamme ci troviamo spesso a dover curare ai nostri piccoli tremendi raffreddori e molte volte durano piu`del dovuto perche`non sono in grado di soffiarsi il nasino.

Cosi`per aiutarli vengono in aiuto i lavaggi di soluzione fisiologica e gli aspiratori nasali.

In commercio si trovano varie marche,ma il problema piu`grande che ho riscontrato io e`che essendo usa e getta,anche se cerchi di sciacquare il filtro e la pipetta il piu`possibile purtroppo il filtro si restringe e quando aspiri si sposta rischiando di far andare il muco dentro il tubicino di aspirazione.

Inoltre e`una spesa non indifferente calcolando che si inizia molto presto a fargli la pulizia del nasino.

Cosi`cercando qualche offerta sui classici ricambi,mi sono imbattuta in lui,Nosiboo…se solo l’avessi scoperto prima!

Si tratta di un aspiratore nasale,studiato in modo da non aver bisogno di filtro,ha un’aspirazione molto piu’potente e piu`facile.

Si lava dopo ogni utilizzo smontando i vari componenti e ogni due o tre giorni lo metto in ammollo in acqua e aceto per igenizzarlo.

Per me e`la scoperta del secolo,io l’ho comprato su Amazon per circa 13€ e sono sincera,lo uso anche adesso che ha 5 anni in abbinamento col fazzoletto.

Risultato:raffreddori stroncati sul nascere e zero bronchiti.

Pulite il naso ai vostri bimbi,e`importante e vedrete i risultati.

Baci e al prossimo post.