Come fare un tappeto

Come fare un tappeto su misura

Avete mai desiderato un tappeto su misura?

Magari perché avete spazi particolarmente grandi o al contrario troppo piccoli.

Il primo tutorial che vi propongo è proprio la confezione di un tappeto personalizzato.

Era da un po’ che macinavo questa idea, perché i tappeti che ho acquistato fin’ora,oltre a non soddisfare a pieno i miei gusti,non hanno avuto grande durata.

Se poi hanno misure abbondanti diventa anche complicato lavarli.

Non parliamo poi della gomma antiscivolo che dopo poco tempo inizia a sgretolarsi.

Così,la mia mente malata,si è ricordata che avevo da parte del cotone di ampia metratura e consistente spessore.

Il colore calzava,quindi mi sono inventata questa soluzione.

Come fare un tappeto

Da dove cominciare

Materiale necessario per iniziare a cucire

Prima di tutto prendiamo le misure.

Io avevo bisogno della corsia da mettere sotto il lavandino,l’ho voluto lunga per proteggere il mio pavimento di marmo in tutta la lunghezza della cucina.

La larghezza l’ho presa da un’altro tappeto.

Rechiamoci poi al negozio di tessuti e scegliamo un tessuto pesante tipo arredo o tappezzeria.

https://www.giessescampoli.com/

In base alle misure rilevate in precedenza,acquistiamo il colore che più ci piace.

Ricordiamoci di tenere conto dei bordi e delle cuciture.

Lo spiego meglio più avanti.

Con la stessa metratura acquistate anche la gomma antiscivolo.

Io a casa avevo questa:

Procediamo col taglio

Stendiamo il tessuto sul tavolo, consiglio di effettuare un lavaggio per evitare eventuali cali dopo la confezione.

Fate attenzione ai tessuti molto sfilacciosi,se necessario passare una cucitura di contenimento sui margini.

Segnate con un gesso da sarta le misure sul tessuto aggiungendo al netto del risultato i margini da risvoltare.

Calcolate un bordo di 4/5 cm finito più un’altro cm per rifinire senza tagliacuci il tutto.

Se anche voi, come me,non avete abbastanza tessuto per la lunghezza,dovrete fare delle cuciture intermedie,suddividendo in settori di egual misura.

L’importanza dello stiro

Una delle cose più importanti che ho imparato al lavoro è che per ottenere risultati di qualità bisogna stirare il più possibile durante l’esecuzione.

Oltre a contribuire al calo del tessuto,una buona stiratura delle cuciture facilita moltissimo la confezione.

Non fatevi ingannare dalla pigrizia,tenetelo acceso a portata di mano durante i vari passaggi.

Credetemi,non c’è imbastitura o spillo che dia risultati paragonabili.

Stirare prima della confezione non è la stessa cosa di stirare a progetto finito.

Dopo aver stirato un cm di margine verso il rovescio del tessuto,procedo a stirare verso l’interno altri 4/5 cm.

In questo modo abbiamo creato il bordo per l’impuntura di rifinitura,nella quale inseriremo la gomma antiscivolo.

Fate un test di stiratura dalla parte del tessuto con sotto la gomma per non aver spiacevoli sorprese in un secondo momento.

Se avete un po’ di manualità e volete provare,cucite gli angoli per avere un risultato più rifinito.

Altrimenti lasciateli così rifilando però un po’di spessori.

Come fare gli angoli?

Fate un segno col gesso dove si incontrano i bordi e uno anche sotto.

Risvoltate al rovescio e cucite l’angolo dalla punta ai segni del gesso che dovranno combaciare .

Fermatevi a cucire all’altezza del primo risvolto che dovrebbe essere di un cm.

Rifilate poi la cucitura per poter girare l’angolo.

Dato che ho dovuto creare il tappeto con tre pezzi di tessuto ho deciso di rifinire le cuciture di congiunzione con un impuntura di 8 mm.

Fermandomi però prima del bordo.

Stendete sul tappeto la gomma antiscivolo e se necessita di cuciture eseguitele sormontate per non creare troppi spessori.

Potete unire le varie parti con la macchina da cucire,ma sarà necessario utilizzare carta velina sopra e sotto per riuscire a cucirlo perché la gomma impedirà al trasporto di scorrere.

Se vi sembra troppo complicato ci sono altre tre soluzioni:

1) unirli con cuciture a mano

2)incollarli con una colla resistente all’acqua

3)non cucirlo ma semplicemente sormontarli un po’ di più

Passaggi finali

Ora stendiamo il tappeto su una superficie liscia e con pazienza inseriamo nel bordo precedentemente stirato la gomma antiscivolo.

Per fermarla in modo che non si sposti durante la confezione,usiamo gli spilli e se vi sentite più sicuri,ecco che ora possiamo avvalerci di un imbastitura.

Procediamo ora a fermare il bordo con un’impuntura di circa 2 mm.

Se decidete di fermarvi a questo passaggio mettete una guida per fare risultare l’impuntura dal lato visibile il più dritta possibile.

Ecco qui che la stiratura iniziale trova il suo perché.

Se invece come me,volete dargli un tocco in più,gli potete applicare un nastro di passamaneria per richiamare i colori della stanza e dargli un po’ di contrasto.

Appoggiate il nastro lungo la prima cucitura,coprendola appena, così avrete quella come guida seguire.

Una volta fermato il primo lato potete procedere senza esitazione a fermare l’altro.

Ed ecco qua il risultato finale.

Se invece non vi ho convinto a cimentarvi in questa creazione potete contattarmi via mail per una realizzazione su misura e io lo confezionero`per voi.

OVVIAMENTE POTREBBE ESSERE ANCHE UN TAPPETO PER I BAMBINI O ALTRE STANZE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *