Come ritrovare la motivazione

E come azzerare lo stress.

Come ritrovare la motivazione quando le giornate diventano pesanti e la stanchezza prende il sopravvento?

La cosa migliore da fare è fermarsi.

Abbiamo tutti dei periodi in cui tutto fila liscio e abbiamo tanta energia da spaccare il mondo,ma capita altrettante volte che ci sentiamo demotivati.

All’improvviso tutto ciò che facevamo automaticamente diventa senza senso,ci accorgiamo che ripetiamo ogni giorno le stesse azioni e il più delle volte il tempo lo trascorriamo fra faccende e lavoro.

Dopo il primo momento di sconforto bisogna trovare il modo di ritrovare il senso alle cose.

Non sentitevi in colpa se per qualche giorno trascurerete qualcosa, questo vi servirà per riordinare le idee, recuperare le forze e ripartire più carichi.

Cosa fare per ritrovare la motivazione

Una cosa che può aiutare e` prendere un quaderno e scrivere nero su bianco tutti i pensieri che affollano la nostra mente.

Ma non la solita lista di cose da fare,ma tutto quello che crea ansia e che non riusciamo controllare,tutto quello che vorremmo cambiare.

Svuotare la testa ci alleggerisce dallo stress e ci permette di riordinare le idee.

Scriviamo ad esempio quali zone della casa continuiamo a trascurare per eseguire ogni giorno compiti abituali che non ci costano alcuno sforzo perche` eseguiti col pilota automatico e a volte magari inutili.

Oppure quello che vorremmo fare per il nostro benessere fisico,come ad esempio fare sport,leggere un libro o ritagliarsi del tempo per un bagno caldo.

Conoscete la legge di Pareto?

https://www.crescita-personale.it/articoli/competenze/formazione/legge-di-pareto-e-gestione-del-tempo-non-lavorare-di-piu-ma-meglio.html

Come organizzarsi per riuscire a fare le cose necessarie

Il principale problema delle persone è l’organizzazione.

Qui trovate qualche suggerimento

https://lavitaesemplice.com/gestione-del-tempo-e-consigli-pratici/

Se invece vi piacciono le liste cartacee vi lascio il mio planner da scaricare

https://s.docworkspace.com/d/AFL2AHWBv55Q6–78ZOdFA [File]Documento-WPS Office.pdf

Non è per niente facile gestire il tempo produttivamente,ancora di più se si ha una famiglia e magari dei bambini piccoli.

Percio`avere per iscritto ciò che dobbiamo fare ogni giorno, settimanalmente e mensilmente quello che dobbiamo fare,ci aiuta ad avere il quadro generale ed evitare di procrastinare.

E` il sabato prima di Pasqua , come al solito sono demotivata e stanca e penso a cosa potrei fare col bambino che richiede la mia attenzione…..

Nella mia lista,fra le cose che trascuro spesso c’è la terrazza.

Questa sarebbe stata un’attività che sarei riuscita a svolgere in presenza del bambino perché ama stare all’aria aperta e andare a caccia di insetti.

Se riesco a sistemare la terrazza a Pasqua possiamo mangiare all’aperto.

Era uno di quei lavori che rimandavo in continuazione ma che una volta eseguito mi ha dato tanta soddisfazione e mi ha permesso di trascorrere un meravigliosa Pasqua di relax all’aria aperta.

Inoltre portare a termine i compiti più noiosi innesca un meccanismo di soddisfazione che motiva a proseguire.

E voi cosa continuate a rimandare?

close

Accesso alle risorse gratuite
solo per te
🎁

Iscriviti per ricevere il tuo regalo esclusivo
e ricevi aggiornamenti sui nostri ultimi contenuti e offerte!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

2 commenti

  1. Definitely believe that which you said. Your
    favorite reason seemed to be on the net the easiest thing to be aware of.
    I say to you, I certainly get annoyed while people consider worries that they just don’t know about.

    You managed to hit the nail upon the top and also
    defined out the whole thing without having side-effects ,
    people could take a signal. Will likely be back to get more.
    Thanks

  2. Thanks , I have just been looking for information approximately this topic for a while and yours
    is the greatest I have found out till now. However, what about
    the bottom line? Are you positive about the source?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *