pagina facebook

Pagina Facebook: Cos’è e a cosa serve

A cosa serve una pagina facebook

L’argomento di oggi è dedicato ad un SOCIAL NETWORK molto famoso: FACEBOOK, ed in particolare a cos’è una PAGINA FACEBOOK!

Ora vi starete certamente domandando, perchè ho deciso di dedicare un articolo ad un social network sul mio blog.

Il motivo è molto semplice, non bisogna demonizzare queste cose, ma trarne i benefici.

Prima di proseguire però, ti invito ad iscriverti al sito per non perderti i prossimi articoli e per supportare il mio lavoro.

A te tutto questo non costa niente ma per me è molto importante per poter crescere e migliorare sempre di più.

E quali sarebbero questi benefici?

Trovare nuovi o vecchi amici?….no!

Pubblicare le proprie esperienze per rendere pubblica la propria vita?….no!

Avvisare i ladri quando siamo in vacanza!….NOOOOOO!

Mostrare quanto fighi siamo con il nostro vestito nuovo?….no!

E allora vieni al dunque, quali sono i benefici che può darmi FACEBOOK?

Cosa pensa la maggior parte delle persone sui Social

La maggior parte delle persone, usa FACEBOOK come svago, come valvola di sfogo o distrazione da una giornata pesante.

Non molti però, ne conoscono le vere potenzialità.

Per le persone comuni, e, in particolare per i giovani, i Social sono un mezzo per connettersi con ogni tipo di persona in ogni parte del mondo.

cell phone in hands
Photo by Kaboompics .com on Pexels.com

Un pò di storia su Facebook

Tutto iniziò il 28 ottobre 2003, quando il diciannovenne studente di Harvard Mark Zuckerberg diede vita a Facemash.

L’idea era quella di creare un sito dove caricare tutte le foto degli studenti del college e per farlo fu necessario introdursi in aree protette della rete universitaria.

Facemash registrò 22.000 fotografie visualizzate e più di 450 visitatori nelle prime ore e il sovraccarico di dati mandò in crash i server dell’università. Il sito venne quindi chiuso e Mark accusato di aver violato la sicurezza, i copyright e la privacy individuale, con conseguente sospensione per 6 mesi.

Dopo questi avvenimenti inizia la vera e propria storia di Facebook. 

Lanciato il 4 febbraio 2004, il nuovo sito web registrato con il dominio thefacebook.com, venne programmato da Zuckerberg e Andrew McCollum e gestito da Eduardo Saverin a livello aziendale.

Un po’ di numeri

Nel periodo tra aprile e agosto del 2005 per la cifra di 200.000 dollari venne registrato l’attuale dominio: facebook.com.

Col passare del tempo chiunque fosse in possesso di un indirizzo di posta elettronica con dominio universitario aveva la possibilità di diventare utente. Il 27 febbraio 2006 il servizio divenne aperto anche per i licei e le grandi compagnie. Infine, dal 26 settembre 2006 Facebook venne esteso a chiunque avesse più di 13 anni. 

facebook application screengrab
Photo by icon0.com on Pexels.com

 La nascita di Facebook in Italia avviene il 14 Maggio del 2008, quando il sito viene predisposto per la lingua italiana. Ad Agosto dello stesso anno la piattaforma di Zuckerberg conta più di un milione e trecento mila visite, arrivando ad avere un incremento annuo del 961%.

Inoltre durante il terzo trimestre del 2008 l’Italia fu il primo paese con il maggior incremento di utenti, raggiungendo un tasso di iscrizione del 135%.

Nel Maggio 2017, l’ultima misurazione registra più di 30 milioni di utenti attivi al mese di cui 24 milioni si collegano quotidianamente.

Oggi Facebook conta oltre 2 miliardi di utenti attivi mensilmente e se si contano anche gli iscritti di WhatsApp, Messenger e Instagram si arriva a più di 5 miliardi.

Dopo più di 15 anni dalla nascita di Facebook la sfida di Zuckerberg è quella di fare in modo che la sua comunità web venga protetta dall’odio e dagli abusi dilaganti in questi anni sia nel mondo reale che in quello del web.

Secondo il fondatore del più importante social network, infatti, la tecnologia deve unire e dare potere alle persone.

(Queste informazioni sono estratte da un articolo di cui vi lascio il link di seguito :https://www.digital-coach.it/social-media-2/la-nascita-di-facebook/

Quali spunti utili possiamo trarne e come sono arrivata a conoscere la potenzialità di una pagina Facebook

Be’ ragazzi, direi che i numeri parlano da soli e utilizzarlo solamente per scopi intrattenitivi è un vero spreco.

Se invece di passare il tempo a lamentarci di quanto va’ male il mondo e di quanto difficile sia portare a casa la pagnotta, utilizzassimo quel tempo per informarci di quali mezzi ci offre oggi il web, scopriremmo che le strade sono infinite.

Quindi, la prima domanda da porci è: come posso usare i mezzi a mia disposizione per crearmi una VITA MIGLIORE ed un FUTURO SODDISFACENTE?

Quando ho iniziato il mio percorso di CRESCITA PERSONALE, il mio obbiettivo era riuscire a ricavarmi uno spazio per sviluppare il lavoro dei miei sogni.

Come vi ho già raccontato, gestivo un negozio insieme a mio marito e questa situazione mi impediva di poter scegliere ciò che avrei desiderato fare.

Non potevo abbandonarlo e costringerlo a sostituirmi con un dipendente, perchè i costi sarebbero stati insostenibili e i risultati sicuramente inferiori a ciò che può darti un familiare che ha solo l’interesse a far andare nel verso giusto le cose.

Insomma, seppur rinunciando alle mie ambizioni, non me la sono sentita.

Questo però, non mi ha impedito di cercare soluzioni che potessero combaciare con questa condizione.

Anzi, probabilmente se non fossi stata spronata a reagire cercando altre strade, farei ancora un lavoro “normale” sotto le dipendenze e gli ordini di qualcun’altro, e non avrei avuto il tempo o la necessità di ragionare diversamente.

Quando poi mio marito decise di mettere in vendita l’attività, la mia motivazione aumentò notevolmente perchè sapevo che stavo costruendo le fondamenta per un nuovo inizio.

In un primo momento, presa dalla curiosità di sperimentare,e per dare sfogo alla mia creatività,decisi di aprire un BLOG gratuito , senza avere in mente un obbiettivo chiaro.

Man mano che imparavo a scrivere gli articoli e ad impostare il sito, la passione aumentava e divenne poi naturale acquistare uno spazio tutto mio per avere la possibilità di crescere ulteriormente.

Cos’è una Pagina Facebook

Quando entri in questo mondo, è un continuo bombardamento di nozioni e informazioni nuove.

Proprio grazie alla sete di sapere, sono atterrata in maniera naturale alla soluzione di creare una PAGINA FACEBOOK.

Vediamo insieme di cosa sto parlando.

Cos’è una pagina Facebook

Per aprire una pagina Facebook, bisogna prima aprire o avere un profilo personale.

Se possiedi già un profilo Facebook, puoi già creare la tua pagina, anzi le tue pagine!

Altrimenti, se prima non avevi motivo di iscriverti a Facebook, questo è il momento di farlo.

Non preoccuparti, le pagine Facebook, viaggiano separatamente da tuo profilo personale, se vuoi che non venga condivisa con amici e parenti puoi farlo.

In alcuni casi può essere meglio così, ma in altri ti precluderesti di poter divulgare i tuoi contenuti con più gente possibile.

Un’ altra buona notizia è che creare le pagine Facebook è GRATUITO!

Differenza fra pagina e profilo

Perché penso che le una Pagina Facebook possa avere grandi potenzialità?

Per chi vuole pubblicizzare la sua attività o i suoi servizi, considero questa soluzione come un minisito gratuito.

Se sei all’inizio, e vuoi far conoscere al mondo le tue capacità senza investire un Euro: inizia aprendo una Pagina Facebook!

A differenza del tuo profilo personale, la Pagina viene indicizzata dai motori di ricerca.

Significa che in base al profilo di interesse delle persone, la tua Pagina sarà proposta alla nicchia di pubblico che ricerca il tuo tipo di prodotto o servizio.

Non è meraviglioso!

Son sicura che ora i tuoi occhi stanno brillando di nuovo entusiasmo!

Pubblicizzare un tuo hobby o un lavoro sul tuo profilo ha senso fin che decidi che i tuoi amici vedano ciò che fai e magari lavorino di passaparola.

In verità però, chi usa Facebook come canale sociale, avrà un interesse relativo a ciò che fai di lavoro.

Si certo, magari ti terrà in memoria in caso di necessità, magari metterà un like al tuo lavoro, ma passerà velocemente oltre.

Per questo dicevo che a volte, per alcuni settori è meglio tenere separate le due cose, in modo di portare il traffico giusto al tuo Brand o ditta che sia.

Se parliamo invece di servizi legati alle necessità quotidiane delle persone, collegare entrambe le cose, la considero un ottima idea.

Inoltre, con la pagina Facebook, hai la possibilità di investire qualche soldino nella pubblicità della tua pagina, se credi che questo possa essere il giusto trampolino di lancio.

Da poco Facebook, in base ad alcuni requisiti, ti dà anche la possibilità di aprire sulla tua pagina un negozio, dove potrai vendere tutti i tuoi prodotti senza costi di iscrizione.

Conclusione

Allora? … Cosa ne pensi?

Se non ti ho ancora convinto, sappi che ci sarà una serie dedicata, dove spiegherò come impostarla e renderla accattivante.

E quando ci avrai preso gusto, impareremo insieme a creare il nostro sito.

Ti lascio i link di alcune pagine da me costruite e gestite, così potrai dare un occhiata alle grafiche e al copywriting.

https://www.facebook.com/Lavitaesemplice-100717188687503/

https://www.facebook.com/Nonsolotulle/

https://www.facebook.com/rizzifuturegreen/

Se ti piace il mio stile e vorresti che ti creassi il LOGO o la COPERTINA, o se vuoi dei suggerimenti su come far diventare il tuo Hobby una fonte di guadagno, contattami a info@lavitaesemplice.com, sarò lieta di darti qualche spunto e se desideri aiutarti a realizzarla.

Da quando ho intrapreso questo percorso, vivo piena di entusiasmo con lo scopo di realizzare i miei sogni e poter aiutare gli altri a fare altrettanto!

Lasciami un commento per raccontarmi se hai già una Pagina Facebook, come sta andando o se vorresti crearla e non sai da dove iniziare.

Un bacio e al prossimo post!

close

Accesso alle risorse gratuite
solo per te
🎁

Iscriviti per ricevere il tuo regalo esclusivo
e ricevi aggiornamenti sui nostri ultimi contenuti e offerte!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *